Agenas apre la consultazione sul Manuale di accreditamento ECM

AGENAS apre la consultazione pubblica sul documento “Manuale nazionale di accreditamento per l’erogazione di eventi ECM, concernente la disciplina nazionale stabilita dalla Commissione nazionale per la formazione continua relativa ai requisiti minimi e standard di accreditamento dei provider e alla disciplina generale sugli eventi ECM, secondo quanto previsto dall’art. 2, comma 1, lettera s), dell’Accordo Stato-Regioni del 2 febbraio 2017 sul documento “La formazione continua nel settore salute”.

Secondo la legge 633/41

Al documento di AGENAS, in questa fase di consultazione, si applicano le disposizioni di cui alla legge n. 633/1941 “Protezione del diritto d’autore e di altri diritti connessi al suo esercizio”. Pertanto, è vietata qualsiasi utilizzazione, totale o parziale, dei contenuti del documento, ivi inclusa la memorizzazione, riproduzione, rielaborazione, diffusione o distribuzione dei contenuti stessi mediante qualunque forma, senza previa autorizzazione scritta di AGENAS.

I termini

Le osservazioni e/o proposte sul documento “Manuale nazionale di accreditamento per l’erogazione di eventi ECM” dovranno pervenire alla Commissione nazionale per la formazione continua entro le ore 24.00 del 22 gennaio 2018, esclusivamente mediante apposita procedura on-line http://consultazioni.agenas.it da effettuarsi previa registrazione http://servizi.agenas.it/Registrazione.aspx

Importante restare “in tema”

Per garantire tempi e modalità certi e uniformi di trattazione delle osservazioni e/o proposte, i contributi inviati in altre modalità (e-mail o cartaceo) e oltre i termini non saranno presi in considerazione e verranno analizzate solamente le osservazioni e/o le proposte pertinenti e non eccedenti gli argomenti del documento oggetto della presente consultazione.

Non vincolanti, ma pubblicabili

Le osservazioni e/o proposte pervenute, che non saranno comunque vincolanti per le scelte pubbliche, potranno essere oggetto di pubblicazione integrale sul sito dell’AGENAS, in forma non anonima, salvo che, negli appositi campi in fondo al modulo vengano evidenziate motivate esigenze di riservatezza. L’amministrazione renderà pubblico l’esito della consultazione attraverso un rapporto di sintesi che verrà pubblicato sul sito istituzionale di AGENAS.