Iva più leggera per le aziende del Ssn

La Legge di Bilancio per il 2018, approvata a fine dicembre, contiene un’importante novità che interessa tutte le aziende del Sistema Sanitario Nazionale: il blocco delle aliquote Iva per tutto il 2018. L’Iva, tuttavia, tornerà a salire già dal 2019, quando l’aliquota ordinaria salirà dal 22% al 24,2% dal 2019, al 25,1% dal 2020 ed al 25,2% dal 2021. L’aliquota agevolata invece salirà dal 10% all’11,5% dal 2019, al 13% dal 2020.

Detrazioni efficientamento energetico

Inoltre sono nuovamente prorogati, dal comma 3 dell’art. unico, gli incentivi disposti dalla Finanziaria 2007. La detrazione del 65% prevista dal D.L. 4 giugno 2013 n.63 verrà però ridotta al 50% per gli interventi per la sostituzione di infissi, schermature solari e sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di caldaie a condensazione. Prevista una detrazione del 50% anche per le spese sostenute nel 2018 per impianti di climatizzazione invernale con impianti dotati di generatori di calore alimentati da biomasse combustibili, fino ad una detrazione massima di 30mila euro. Anche le aziende del Ssn possono usufruire di queste agevolazioni da ripartire in 10 anni.

Fatturazione elettronica e altre misure

Sono esonerati dall’obbligo generalizzato della fattura elettronica tra soggetti passivi Iva residenti e soggetti stabiliti in Italia, che decorrerà dal 1° gennaio 2019, i contribuenti minori che rientrano nei vecchi minimi (articolo 27, comma 1 e 2 del Dl 98/2011) e coloro che applicano il regime forfettario (articolo 1, commi da 54 a 89, della legge 190/2014). Intanto slitta al 31 ottobre il termine per la trasmissione delle dichiarazioni annuali modello 770, modello Unico e dichiarazioni Irap. Per ciò che riguarda i pagamenti delle pa, sono stati modificati i limiti di cui all’articolo 48-bis del D.P.R. 29 settembre 1973, n. 602, riducendo il limite da 10 a 5mila euro a decorrere dal 1 marzo 2018, con innalzamento del termine della comunicazione da 30 a 60 giorni. Fra le altre misure che riguardano la sfera commerciale sono da ricordare le quote ammortamento sui nuovi investimenti in beni produttivi e il credito di imposta per la formazione nell’intelligenza artificiale previsto dai commi 46-48.

 

Link Legge Bilancio

http://www.gazzettaufficiale.it/eli/id/2017/12/29/17G00222/sg