APPALTI E GARE TELEMATICHE

Una recente sentenza del Consiglio di Stato (Consiglio di Stato Sez. III 3 ottobre 2016, n. 4050) ha valorizzato l’importanza delle gare telematiche come strumento per rendere più veloce e sicurol’iter di gara rispetto alle gare tradizionali cartacee. Sotto il profilo della trasparenza e della legalità il Collegio ha evidenziato che “Le fasi di gara seguono una successione temporale che offre garanzia di corretta partecipazione, inviolabilità e segretezza delle offerte: la firma digitale garantisce infatti la certezza del firmatario dell’offerta e la marcatura temporale ne garantisce la data certa di firma e l’univocità della stessa. Attraverso l’apposizione della firma e marcatura
temporale, da effettuare inderogabilmente prima del termine perentorio fissato per la partecipazione, e la trasmissione delle offerte esclusivamente durante la successiva fase di finestra temporale, si garantisce la corretta partecipazione e inviolabilità delle offerte”.

Avv. Angelo Lucio Lacerenza
http://www.linkedin.com/pub/angelo-lucio-lacerenza/5/952/5a4