Forum giuridico – Rubrica

Garanzia provvisoria senza firma digitale

 

Domanda:
E’ ammissibile che in una gara d’appalto tramite SardegnaCAT (simile al MEPA) un documento Amministrativo (la garanzia provvisoria) per il quale si richiedeva espressamente la firma digitale, pena esclusione , venga accettato lo stesso e si proceda ugualmente, invece che sospendere la gara o escludere il concorrente , ad aprire le buste delle offerte economiche?
Risposta:
Premesso che occorrerebbe esaminare con attenzione la disciplina di gara, in base alle informazioni riportate la presentazione della cauzione provvisoria priva di firma digitale avrebbe dovuto comportare l’esclusione del concorrente dalla procedura di gara.

Domanda:
Inoltre volevo sapere: dopo l’apertura delle buste delle offerte economiche, l’amministrazione appaltante, accortasi dell’irregolarità può sospende la gara per tutelarsi dal sicuro ricorso.
Risposta:
La stazione appaltante conserva anche in tale fase la possibilità di riconsiderare in autotutela la propria precedente decisione.

Domanda:
Tenuto conto che la procedura telematica dell’espletamento della gara per evitare truffe e brogli rimarrà depositata nel sistema informatico Sardgna CAT senza possibilità di modifiche da parte di chiunque, come può l’ente appaltante giustificarsi ?
Risposta:
Le motivazioni che hanno spinto la stazione appaltante a procedere nel caso di specie possono essere ricavate dal verbale di gara, soprattutto laddove sia stata fatta rilevare la carenza della sottoscrizione digitale del documento.

Quesito sulla normativa e su quali sono le responsabilità e le tutele di un operatore durante una procedura di gara

Domanda:
Vorrei sapere se esiste normativa e quali sono le responsabilità e le tutele di un operatore che durante una procedura di gara si trova a dover utilizzare della campionatura per la valutazione di idoneità del DM.
ES: aghi da villo/amniocentesi.
la procedura di per se è già rischiosa e non priva di pericoli.

Risposta:

Ai dipendenti pubblici che, nella veste di commissari di gara, dovessero subire infortuni nel corso delle operazioni medesime si applica la normativa sugli infortuni e sull’assicurazione obbligatoria Inail.

Avv. Lucio Lacerenza

Quesito su soccorso istruttorio

Domanda:

Vorrei una sua opinione sull’eventuale soccorso istruttorio in merito al difetto di sottoscrizione dell’offerta economica.

Risposta:

Secondo una interpretazione recente e più rigorosa, la mancata sottoscrizione dell’offerta inficerebbe irrimediabilmente il documento che avrebbe dovuto contenerla in quanto impedisce di attribuirne la paternità. E non sarebbe percorribile nemmeno il soccorso istruttorio poiché “consentire la sottoscrizione dell’offerta […] mediante soccorso istruttorio equivale a superare il termine ultimo di presentazione delle offerte” (Tar Lazio Roma, sez. III ter, 22/12/2015, n. 14451). Dello stesso tenore è la sentenza del Tar Lombardia Milano, sez. IV, 13/7/2015 n. 1629.

Come spesso capita nel settore degli appalti, non mancano tuttavia indicazioni di segno diverso in ordine alla sanabilità della carenza della sottoscrizione (Anac Determinazione n. 1/2015) e bandi che espressamente la prevedono.

 

Avv. Angelo Lucio Lacerenza