Sentenza del Consiglio di Stato: verifiche di moralità

Per la rilevanza del tema e per il cambiamento di rotta rispetto alla precedente giurisprudenza, segnalo che una recente sentenza del Consiglio di Stato ha stabilito che in caso il socio di maggioranza di una società con meno di quattro soci sia una persona giuridica, anche a quest’ultima devono essere estese le verifiche di moralità ai fini della partecipazione alle gare (Consiglio di Stato  Sez. V 23 giugno 2016, n. 2813).

Tale nuova giurisprudenza, nata per una caso cui si applicava il vecchio art. 38 del D.Lgs. 163/2006, ha rilevanti effetti anche ai fini dell’applicazione dell’art. 80 del nuovo Codice degli appalti.

Avv. Angelo Lucio Lacerenza
http://www.linkedin.com/pub/angelo-lucio-lacerenza/5/952/5a4