ANAC aderisce alla piattaforma PagoPA

L’ANAC, come previsto dall’art. 5 del Codice dell’Amministrazione Digitale (CAD) e dall’art. 15, comma 5-bis, del decreto legge 18 ottobre 2012, n. 179, ha aderito al sistema pagoPA, il sistema di pagamenti elettronici realizzato dall’Agenzia per l’Italia Digitale (Agid), per rendere più semplice, sicuro e trasparente qualsiasi pagamento verso la Pubblica Amministrazione.
Il nuovo servizio di Gestione Contributi Gara (GCG), evoluzione del Servizio Riscossione contributi, permette di avviare il processo finalizzato al versamento del contributo in favore dell’Autorità.

Per il contribuente operatore economico (OE) che intende partecipare a procedure di scelta del contraente per l’affidamento di lavori, servizi e forniture, il servizio permette di generare avvisi di pagamento pagoPA (identificati dallo IUV, Identificativo Univoco Versamento) e di pagarli con una delle seguenti modalità:

  • “Pagamento on line”: mediante il nuovo Portale dei pagamenti dell’ANAC, scegliendo tra i canali di pagamento disponibili sul sistema pagoPA.
  • “Pagamento mediante avviso”: utilizzando le infrastrutture messe a disposizione da un Prestatore dei Servizi di Pagamento (PSP) abilitato a pagoPA (sportelli ATM, applicazioni di home banking – servizio CBILL e di mobile payment, punti della rete di vendita dei generi di monopolio – tabaccai, SISAL e Lottomatica, casse predisposte presso la Grande Distribuzione Organizzata, ecc.). Si precisa che il nuovo servizio non consente il pagamento presso i PSP senza l’avviso di pagamento ovvero con la sola indicazione del CIG e del codice fiscale dell’OE.

Per entrambe le modalità sopra descritte, le ricevute di pagamento saranno disponibili nella sezione “Pagamenti effettuati” del Portale dei pagamenti dell’ANAC, a conclusione dell’operazione di pagamento con esito positivo e alla ricezione, da parte dell’Autorità, della ricevuta telematica inviata dai PSP.

Al contribuente stazione appaltante (SA) che ha avviato procedure di scelta del contraente per l’affidamento di lavori, servizi e forniture il servizio permette di acquisire, attraverso le funzionalità già esistenti, i bollettini MAV (pagamento Mediante Avviso), messi a disposizione quadrimestralmente dall’Autorità. Al momento non è disponibile il pagamento dei bollettini MAV tramite il sistema pagoPA, quindi rimangono invariate le attuali modalità di pagamento.

Per poter accedere al servizio occorre:

in qualità di OE:

in qualità di SA:

Il servizio è disponibile dal lunedì al venerdì, dalle ore 08.00 alle ore 18.00. Al di fuori di queste fasce orarie potrà essere soggetto a temporanee interruzioni senza preavviso e non è attivo il servizio di supporto dell’Autorità mediante contact center.
La richiesta motivata per la restituzione della contribuzione (sulla base delle casistiche previste nelle FAQ “Contributi in sede di gara”) deve essere inviata all’Ufficio risorse finanziarie dell’Autorità tramite email, anche non PEC, all’indirizzo protocollo@pec.anticorruzione.it, allegando la copia del versamento effettuato. Nella richiesta di rimborso devono essere indicate l’IBAN e l’intestatario del c/c bancario o postale sul quale accreditare il rimborso. (Fonte ANAC)

https://www.pagopa.gov.it/