Nasce la Confindustria dei Dispositivi Medici

In Confindustria è nata il 1 marzo 2019, una nuova Federazione: la Confindustria dei Dispositivi medici che coagula dentro di sé l’intero mondo delle imprese di dispositivi medici.
E’ un vero e proprio mercato in espansione quello dei dispositivi medici che oggi conta circa 1 milione e mezzo di dispositivi medici che vanno dalle attrezzature chirurgiche alle grandi apparecchiature diagnostiche, dai test di laboratorio a quelli genetici per predire alcune patologie, dai software per il monitoraggio dei parametri vitali grazie alla telemedicina alle app mediche, dalle protesi dentali agli ausili sanitari. Ed ancora i biosensori, la robotica o l’intelligenza artificiale applicata alla salute, oltre alle stampanti 3D che un giorno permetteranno di stampare tessuti umani o interi organi e magari usarli per i trapianti.
Una rivoluzione che le imprese del settore presenti in Italia stanno contribuendo a realizzare, accogliendo le sfide della salute 4.0. il settore dei dispositivi medici in Italia genera un mercato che vale 16,5 miliardi di euro tra export e mercato interno e conta 3.957 aziende, che occupano 76.400 dipendenti.
Ora l’industria dei device verrà rappresentata da un’unica associazione di categoria che riunisce tutte le imprese che producono dispositivi medici, così come saranno classificati e disciplinati dai nuovi Regolamenti europei a partire dal 2020. Nel panorama delle nostre imprese di dispositivi medici ci sono molte imprese star-up.
Sono state infatti censite ben 214, il 67% delle quali è nato come spin-off della ricerca pubblica, mentre il restante 30% comprende casi di spin-off aziendali atipici, ovvero start-up nate da processi di outsourcing di attività di ricerca da parte di aziende consolidate. Il quadro complessivo è comunque quello di un mondo industriale che crea valore (sia a livello occupazionale che economico), ma che ha anche grandi potenzialità di ulteriore sviluppo.
Non meno importante la considerazione che la sanità moderna non può prescindere dai dispositivi medici: i livelli di efficacia oggi possibili per quanto riguarda la prevenzione, la chirurgia, la riabilitazione e la cura sono tali anche grazie alle continue innovazioni.