Sicurezza Cibernetica per la PA

Il Consiglio dei ministri ha approvato il decreto-legge 21 settembre 2019 n.105 che introduce disposizioni urgenti in materia di “perimetro” di sicurezza nazionale cibernetica. 

Il decreto mira ad assicurare un livello elevato di sicurezza delle reti, dei sistemi informativi e dei servizi informatici delle amministrazioni pubbliche, nonché degli enti e degli operatori nazionali, pubblici e privati, attraverso l’istituzione di un perimetro di sicurezza nazionale cibernetica e la previsione di misure idonee a garantire i necessari standard di sicurezza rivolti a minimizzare i rischi consentendo, al contempo, la più estesa fruizione dei più avanzati strumenti offerti dalle tecnologie dell’informazione e della comunicazione.

Il provvedimento è costituito da sette articoli:

– Art. 1: Perimetro di sicurezza nazionale cibernetica

– Art. 2: Personale per esigenze di funzionamento del CVCN e della Presidenza del Consiglio dei ministri

– Art. 3: Disposizioni in materia di reti di telecomunicazione elettronica a banda larga con tecnologia 5G

– Art. 4: Disposizioni in materia di infrastrutture e tecnologie critiche

– Art. 5: Determinazioni del Presidente del Consiglio dei ministri in caso di crisi di natura cibernetica

– Art. 6: Copertura finanziaria

– Art. 7: Entrata in vigore

Leggi decreto-legge 21 settembre 2019 n.105

Fonte: Ministero dell’Interno, comunicato del 23 settembre 2019