Mepa, il limite sale a 5mila euro

Fra le novità apportate dalla Legge di Bilancio per l’anno in corso va segnalato, all’art. 1 comma 130, l’innalzamento da mille a cinquemila euro del limite oltre il quale le pubbliche amministrazioni sono obbligate a effettuare acquisti di beni e servizi facendo ricorso al Mepa, la piattaforma del Mercato Elettronico della Pubblica Amministrazione gestita da Consip per conto del Mef – Ministero dell’Economia e Finanze e dedicata agli acquisti cosiddetti “sottosoglia”.

Il testo di legge

Si tratta di un provvedimento piuttosto significativo, che mira allo snellimento delle procedure di acquisizione di modesta entità, e che deve essere ben noto alle Pa. Tecnicamente il recente testo di legge interviene su un’altra importante manovra che data oltre 10 anni fa, quella per l’anno 2007 (legge 296/2006). In particolare, il comma 130 dell’articolo 1 della Legge n.145/2018 dispone che “all’articolo 1, comma 450, della legge 27 dicembre 2006, n. 296, le parole: “1.000 euro”, ovunque ricorrono, sono sostituite dalle seguenti: “5.000 euro”.

 

Link legge 145/18