Digitalizzazione acquisti PA, vantaggi anche nei tempi

Non è solo un fatto di semplificazione, ma anche di tempistica. E si sa bene che le imprese che fanno affari con la pubblica amministrazione rischiano di rimanere schiacciate più dai crediti che dai debiti, per colpa soprattutto dei  ritardi nei pagamenti per gli acquisti pubblici.

La soluzione tecnologica

La buona notizia è che, oggi, una soluzione seppure parziale la si può trovare nella digitalizzazione, che potrebbe aiutare non poco le pubbliche amministrazioni ritardatarie a restare nei tempi. A dirlo è Paola Conio, dell’ Osservatorio Agenda Digitale del Politecnico di Milano, che sottolinea come due anni fa sia stata avviata dalla Commissione Europea nei confronti dell’Italia la procedura di infrazione n. 2090/2017 sulla base della presunta non compatibilità dell’art. 113-bis del Codice appalti con i richiamati principi europei in quanto, facendo decorrere i famosi 30 giorni dall’emissione del mandato di pagamento, di fatto consentiva l’elusione dei termini di pagamento stabiliti dalla Direttiva.

Cause finanziarie o altro?

Per una parte consistente i ritardi nei pagamenti sono dovuti all’inefficienza complessiva del processo di acquisto che incide negativamente sui tempi di espletamento dei passaggi necessari per la liquidazione delle fatture. “È nella programmazione di questi passaggi, nella ripartizione chiara ed efficace dei compiti dei molteplici operatori che ne sono coinvolti, nella costruzione e nel monitoraggio della matrice delle relative responsabilità, nella trasparenza e nella tracciabilità di ogni step che compone il processo di approvvigionamento che si gioca davvero la partita.

Il ruolo della tecnologia

Il processo di approvvigionamento di beni e servizi da parte della PA non è limitato alla fase della selezione del contraente, ma si estende dal momento della rilevazione dei fabbisogni fino alla fase esecutiva di gestione del contratto, verifica della prestazione resa e pagamento. Ora, se è vero che la tecnologia è del tutto insufficiente a risolvere i problemi, è innegabile che possa costituire uno strumento efficace per identificarli in modo chiaro e supportarne il superamento”.

 

Link Agenda Digitale